Mohicani Edizioni

La riserva indiana dell'editoria



Leone Zingales

Il Lager di Buchenwald

  • 978-88-99082-61-1
  • 122 pp.
  • € 12 euro

Viaggio nel lager nazista di Buchenwald, in Germania. La ricostruzione rievoca, con lo spirito del cronista che descrive quello che vede, la storia costituita da vittime innocenti e di immani atrocità in uno dei campi di concentramento tra i più noti.

Immerso in una zona boscosa della ex Germania orientale, il campo era stato costruito vicino alla città di Weimar. Anche qui i prigionieri furono sottoposti a torture, ad atroci sofferenze e a umiliazioni di ogni genere. Percorrendo i viali di Buchenwald, tra il cancello d’ingresso, le aree dove erano state realizzate le baracche e le zone nelle quali erano stati costruiti l’ospedale ed una casa di tolleranza, il pensiero corre agli internati, alle vittime, ai sopravvissuti dell’orrore nazista.


Info libro

Collana:
ISBN: 978-88-99082-61-1
Pagine: 122
Prima edizione: 02-04-2019
Formati: brossura - formato 15 x 21
Prezzo: € 12 euro

Autore

LEONE ZINGALES è nato a Palermo nel 1960. Giornalista professionista, ha scritto 36 libri. Per “Mohicani Edizioni” ha pubblicato “Il lager di Dachau” e “La rinuncia del Papa e la nuova Chiesa. Da Benedetto XVI a Francesco”. Commendatore al merito della Repubblica italiana, ha collaborato con le agenzie di stampa Agi-Italia, Italpress, Ansa; con i settimanali ”Oggi”,  ”Avvenimenti” e ”Visto” e con il quotidiano spagnolo ”El Mundo” di Madrid. Attualmente collabora con il quotidiano La Sicilia di Catania e ricopre la carica di Vice-presidente nazionale dell’Unci-Unione nazionale dei Cronisti italiani. E’ l’ideatore della Giornata nazionale della Memoria dedicata ai giornalisti uccisi da mafie e terrorismo promossa dall’Unci e da una sua idea, a Palermo, è sorto nel 2005 il Giardino della Memoria (si tratta di un sito confiscato alla mafia, gestito da Unci e Anm, dove cronisti e magistrati piantano periodicamente alberi dedicati a tutte le vittime della mafia). Da una sua idea, nel 2014, è sorto a Palermo il Giardino della Libertà di stampa (l’area si trova in piazza XIII Vittime a poca distanza dalla Prefettura) e nel 2019 ha ideato il “Vagone della Memoria” con il patrocinio del Comune di Palermo (un carro ferroviario dedicato al ricordo di tutte le vittime del nazismo).


Nella stessa collana