Mohicani Edizioni

La riserva indiana dell'editoria



Angelo Vecchio

MAFIA. Una storia per immagini

Originalissima storia della mafia scritta dal giornalista Angelo Vecchio e disegnata dal pittore Antonino Mazzerbo. Da Portella della Ginestra a Ciaculli, da Scaglione a Falcone, da Pio La Torre a Borsellino, sono descritti e ritratti molti eroi siciliani. Ma testo e disegni riguardano anche boss e politici collusi. Gli autori partono da lontano – sin dalle origini della mafia – attraversano gli anni del delitto Petrosino, giungono fino al fascismo e allo sbarco degli alleati e poi analizzano la storia del dopoguerra. Vi sono numerosi riferimenti all’ascesa dei corleonesi, alle guerre di mafia, ai rapporti con gli Usa, alle nuove frontiere di Cosa Nostra, alle sistematiche connivenze con il sistema politico. Spazio anche al fenomeno del pentitismo, da Buscetta a Calderone, da Di Cristina a Di Carlo.


Info libro

Collana:
ISBN: 978-8899082307
Pagine: 168
Prima edizione: 22-12-2015
Formati: brossura
Prezzo: € 12 euro

Autore

Angelo Vecchio è un giornalista professionista. Negli anni Settanta del secolo scorso inizia l’attività di cronista di “nera”. Nello stesso tempo continua a studiare e si laurea in Scienze Politiche all’università di Palermo. Lavora per quotidiani siciliani, nazionali e agenzie di stampa: Dal suo esordio nel glorioso giornale L’ORA ai reportage per Il Giorno, passando per il Giornale Di Sicilia, Diario e Telecolor.
Tra una corsa e l’altra in giro per la Sicilia ha anche il tempo di sposarsi e diventare padre. E’ autore di saggi (soprattutto sul tema della mafia), romanzi, racconti e opere teatrali.
Tra i suoi saggi anche uno su Salvatore Giuliano, il bandito di Montelepre ucciso nel luglio del 1950 a Castelvetrano. Altri saggi riguardano le biografie di eroi antimafia, la storia della mafia, l’ascesa dei corleonesi, le biografie di storici pentiti come Calderone o di boss come Liggio e Riina…
Di diverso genere il volume su Padre Pio.
Per il teatro, invece, si è occupato della storia della cantante folk Rosa Balistreri, ma anche dei misteri dell’uccisione di Giuliano e dell’avvelenamento di Pisciotta nel carcere dell’Ucciardone.


Nella stessa collana