Pietro Scaglione

Nato a Palermo nel 1976, Pietro Scaglione è giornalista professionista dal 2002.
E’ autore del romanzo “Palermo nel cuore” (Mohicani Edizioni, seconda edizione aggiornata nel 2014) ed è coautore – insieme allo storico Giuseppe Carlo Marino – del saggio “L’altra resistenza. Storie di eroi antimafia e lotte sociali in Sicilia” (Paoline, 2014).
Nel novembre 2013, Pietro Scaglione ha vinto il Premio di letteratura calcistica “Gabriele Sandri”, classificandosi al primo posto con il romanzo “Palermo nel cuore”.
Nel novembre 2015, invece, ha vinto il Premio letterario- giornalistico “Piersanti Mattarella”, classificandosi al primo posto nella sezione Giornalismo, con l’articolo “Quando la mafia non esisteva” (pubblicato dalla rivista Jesus nel 2013).
Appassionato di calcio, laureato in Giurisprudenza e specializzato in Analisi e Gestione della Comunicazione, Scaglione collabora con diversi periodici locali e nazionali. E’ autore di oltre mille articoli pubblicati in mensili (GQ, Rolling Stone, Benessere, Jesus), settimanali (Famiglia Cristiana, Credere, Centonove) e quotidiani (La Sicilia, Avvenire). Dal 2006 al 2010 ha diretto la rivista turistico-culturale Utility Magazine. Scaglione è anche autore di n. 15 articoli – saggi pubblicati, rispettivamente, su “Comunicando” (Osservatorio sull’informazione nel Sud), su “Criminologia e psicopatologia forense” (Università degli Studi di Palermo) e sul trimestrale letterario e culturale “Segno”.


Pubblicato da Mohicani Edizioni

Pietro Scaglione

Palermo nel cuore

Vincitore del premio letterario “Gabriele Sandri” 2013, “Palermo nel cuore” è un originale e divertente romanzo ambientato nel mondo del calcio e delle tifoserie (con precisi riferimenti storici, culturali, sociali e musicali), in un continuo alternarsi di finzione e realtà. La nuova edizione aggiornata presenta brani della rassegna stampa e una particolare postfazione con riferimenti alle vicende degli ultimi anni, dalla finale di Coppa Italia Palermo-Inter alla promozione da record dei rosanero in serie A, dalla storica elezione di Papa Francesco fino alla tragica morte del tifoso napoletano Ciro Esposito.